BINARIO18#stayhumanart dal 5 al 12 maggio arriva nello SPAZIO MRF


Dal 5 al 12 maggio, a Torino, nello spazio MRF in corso Settembrini 164. Ingresso gratuito, tutti i giorni dalle 15 alle 19.

BINARIO 18#STAYHUMANART ARRIVA NELLO SPAZIO MRF: MIGRAZIONE E ACCOGLIENZA NELLE OPERE ESPOSTE NELLA EX FABBRICA

50 opere multidisciplinari esposte abbinato ad un interessante programma culturale per capire le nuove migrazioni in un’ideale riedizione dello storico Binario 18 a Porta Nuova, dove fermava il Treno del Sole dei migranti dal Sud.

 

Torino, 2 maggio 2016 - Dal 5 al 12 maggio lo SPAZIO MRF, gestito da TNE Torino Nuova Economia, in corso Settembrini 178 ospita BINARIO 18#stayhumanart, la mostra dedicata alle migrazioni di ieri e di oggi, nata dalla volontà di alcune poliziotte torinesi dell’Associazione Legal@rte.

 

Il binario 18, conosciuto anche come il binario del Treno del Sole, era quello su cui si riversarono a partire dagli anni Cinquanta centinaia di migliaia di persone giunte dal Sud a Torino per andare a lavorare alla FIAT. Oggi, proprio nelle aree dismesse dalla FIAT nel 2005 e da allora affidate alla società pubblica TNE Torino Nuova Economia, la fabbrica riapre al pubblico, con una nuova funzionalità socioculturale, offrendo un percorso artistico sul tema dell’accoglienza dei nuovi migranti.

 

BINARIO 18#stayhumanart è un percorso espositivo artistico itinerante che intende sensibilizzare il pubblico sui temi della legalità e dell’accoglienza facendo leva su  linguaggi particolarmente empatici, come pittura, fotografia, scultura ed installazioni. La mostra è inserita nel cartellone Tutta mia la città, progetto della Città di Torino – promosso dalla Fondazione per la Cultura Torino con il sostegno di Intesa Sanpaolo – che mira a valorizzare esperienze di qualità nei diversi quartieri, con una particolare attenzione alle iniziative capaci di interpretare, attraverso percorsi culturali, le trasformazioni e le molteplici identità del territorio.

La mostra, a cura di Roberta Di Chiara, ha visto il conferimento della Medaglia Premio di rappresentanza del Presidente della Repubblica ed è patrocinata da Polizia di Stato, Città di Torino, Consiglio Regionale del Piemonte, Regione Piemonte.

E’ realizzazione in collaborazione con l'Agenzia Torinese Jusan Network per la parte di marketing, comunicazione e digital.

 

Oltre 50 le opere con i quali gli artisti intendono lasciare un personale messaggio sui temi dell’accoglienza, della guerra, dell’emergenza e della speranza. Artisti della società civile, all’unisono con artisti della Polizia di Stato che hanno sentito la necessità di trasmettere le emozioni dell’incontro quotidiano con il popolo migrante, per condurre il  visitatore  in un viaggio che attraversa vecchie e nuove migrazioni, stimolando la riflessione sul significato di diversità, ma anche sugli inganni della percezione.

 

La mostra Binario 18#stayhumanart, , che vede le scenografie allestite da Marzia Esposito nei 15 container dello SPAZIO MRF, immerge il visitatore nella rievocazione dell’atmosfera claustrofobica dei barconi che ogni giorno approdano sulle coste mediterranee, offrendo al contempo una visione privilegiata e insolita che lascia scoprire sguardi e gesti veri, a volte disperati, ma altre volte pieni di vita e fiducia.

 

“Siamo particolarmente orgogliosi – sottolinea Davide Canavesio, amministratore delegato di TNE, società pubblica proprietaria delle ex aree FIAT– di ospitare una mostra dal significato così profondo e attuale. Con questo evento, e con altri di carattere sociale e culturale in programma a maggio, MRF si conferma essere un luogo ideale di rigenerazione urbana. Qui coesistono infatti con pari dignità appuntamenti di enogastronomia molto popolari, per trenta o quarantamila persone, ma anche eventi artistici di livello, cui il territorio risponde sempre benissimo”.

 

Una sezione della mostra è dedicata alla storia e al futuro di Mirafiori. Un container ospita un'opera di graphic novel di Roberto Albertini dedicata alla resitenza antifascista tra gli operai della Fiat Mirafiori e un altro contiene 24 foto sull'immigrazione interna degli anni '60 - '70 verso Torino tratte dall'archivio de La Stampa. Nel container sull'immigrazione interna saranno inoltre proiettati estratti del film Mirafiori Lunapark di Stefano Di Polito. Saranno infine esposti i progetti di studio di 50 studenti del Politecnico sul futuro del quartiere post industriale di Mirafiori.

 

 

 

 

ARTISTI IN MOSTRA

 

Roberto Albertini - Angelo Barile - Giulio Cardona - Francesco Cito - Daniele D’antonio - Davide De Agostini - Maurizio Geraci - Fabio La Fauci - Claudio Lia - Gaspare Lombardo - Francesco Malavolta - Eduardo Mono Carrasco - Davide Puma - Antonio Scarpelli - Salvatore Soccodato - Diego D. Testolin - Roberta Toscano - Paolo Troilo

La Mission

Il nostro intento è promuovere la cultura della legalità e della solidarietà sociale e difendere il principio della legalità, visto come valore universalmente condiviso, spesso oggetto di violazioni che generano disagio sociale e inquietudine soprattutto nei giovani.

Leggi tutto